Vene varicose del bacino - sintomi e trattamento nelle donne

Struttura

Le vene varicose della piccola pelvi nelle donne sono provocate da un fenomeno come un trasferimento inverso del sangue alla vena ovarica che si verifica quando i vasi sanguigni vengono schiacciati.

Il meccanismo di partenza per lo sviluppo di una malattia è la gravidanza, cioè i cambiamenti ormonali osservati durante questo periodo e la crescente pressione dell'utero sui vasi della piccola pelvi.

Questo tipo di varicosi si manifesta nei dolori lunghi e intensi dell'addome inferiore, che di solito compaiono dopo un intenso sforzo fisico costante o prima delle mestruazioni.

motivi

Perché ci sono le vene varicose della piccola pelvi e che cos'è? Nella maggior parte dei casi, questa malattia viene diagnosticata nelle donne e il più delle volte questo disturbo si riscontra in pazienti di età compresa tra 25 e 45 anni.

Molto spesso questi pazienti stanno cercando di curarti prime vene varicose - rimedi popolari che vengono utilizzati senza appuntamento, e consulenza specialistica può portare a effetti collaterali indesiderati, in modo da avere ancora a rivolgersi a flebologo.

I fattori che provocano lo sviluppo di questa malattia includono:

  1. Uno stile di vita sedentario.
  2. Attività fisica insopportabile
  3. Problemi di natura ormonale.
  4. Malattie infiammatorie degli organi pelvici.
  5. Anomalie congenite delle pareti vascolari sono sottosviluppo, aplasticità, debolezza.
  6. Problemi di natura sessuale - anorgasmia, dolore e disagio durante il rapporto sessuale, di origine psicologica, spesso praticati rapporti sessuali interrotti.

Le vene varicose della piccola pelvi sono molto simili alla condizione delle vene varicose sulle gambe. In entrambi i casi, le valvole nelle vene soffrono, che aiutano il flusso di sangue al cuore. La funzione delle valvole viene interrotta per impedire il flusso sanguigno inverso. Quando le valvole collassano, la stasi del sangue rimane nelle vene del sangue. Le vene, che sono piene di sangue, si estendono e intensificano fenomeni ancora più stagnanti. La sindrome pelvica del sovraccarico venoso si sviluppa principalmente vicino all'utero, alle tube di Falloppio, alla vulva e persino alla vagina.

I sintomi delle vene varicose della piccola pelvi

La presenza di varici nelle donne può essere indicativa di una serie di sintomi. Il più importante di questi sono i dolori incauti nel basso addome, la zona pelvica, spesso vengono dati alla vita o all'inguine. Inoltre, una donna può essere annoiata dalle secrezioni mucose in forma abbondante dai genitali, specialmente nella seconda metà del ciclo mestruale.

Oltre al principale, ci sono anche altri sintomi, non meno importanti, della varicosità delle piccole pelvi nelle donne:

  1. Dismenorrea. L'aspetto del dolore durante le mestruazioni.
  2. In alcuni casi, la funzione della procreazione è compromessa.
  3. Irraggiamento doloroso nelle zone del sacro e della vita, così come nella zona inguinale.
  4. Decorso sensibile delle cosiddette sindromi premestruali.
  5. Apparizione di una crisi dolorosa (a causa di stress psicoemotivo, sovraccarico fisico, ipotermia).
  6. Il fenomeno della dispareunia (la comparsa di una sensazione di disagio nella vulva o nella vagina, sia durante l'intimità che alla fine).
  7. La comparsa di dolore nell'addome dopo carichi prolungati (sia statici che dinamici).

Di fronte a questi sintomi, è necessario contattare immediatamente uno specialista. Dal momento che questa malattia può avere molte conseguenze spiacevoli:

  • l'attività degli organi del sistema riproduttivo è interrotta;
  • la varicosità può essere una controindicazione al parto naturale;
  • c'è una sensazione di ansia e irritabilità;
  • c'è una paura delle relazioni sessuali.

Vale anche la pena notare che i suddetti sintomi possono essere espressi in diversi modi (più deboli o più forti), alcune donne hanno tutti i segni della malattia e qualcuno ne ha 1-2.

diagnostica

Per fare la diagnosi corretta, una donna subisce un esame completo.

Quando un paziente lamenta dolore, derivante per una ragione non chiara, il medico determina innanzitutto tutti i fattori che hanno causato l'insorgenza della sindrome del dolore. Esaminare attentamente le gambe del paziente. In questo modo è possibile rilevare l'aspetto delle vene varicose. In casi speciali, consultare un medico vascolare.

  1. Laparoscopia. Identifica le vene varicose nelle ovaie.
  2. Ultrasuoni delle vene. Lo studio ti permette di vedere l'espansione delle vene, la loro tortuosità.
  3. Doppler. Rivela una diminuzione della velocità sistolica nelle vene dell'utero e delle ovaie.
  4. Ovarografia selettiva Lo studio più accurato. Viene eseguito con il metodo di introdurre il contrasto attraverso le vene femorali e succlavia.
  5. Tomografia computerizzata Permette di escludere patologie, rivelare vene varicose nell'utero e nelle ovaie, mostrare la loro arricciatura e allargamento sullo schermo.

L'uso di tali metodi consente di determinare con maggiore precisione i sintomi della malattia.

gradi

Per standardizzare la diagnosi e provare un approccio differenziale al trattamento di AE Volkov, le vene varicose della piccola pelvi sono state classificate in funzione del diametro dei vasi dilatati e della posizione dell'ectasia venosa.

Ci sono 3 gradi di questa malattia:

  • 1 grado - diametro della vena fino a 5 mm (qualsiasi plesso venoso del bacino), corso "cavatappi" della nave;
  • 2 ° stadio - il diametro della vena di 6-10 mm di varici Total, sciolto ectasia plesso ovarico (pl.pampiniformis ovarii), BP vene parametriali (pl.uterovaginalis), BP venosa plesso arcuata utero;
  • 3 gradi - diametro della vena> 10 mm con tipo di BP totale o tipo principale di localizzazione parametrica.

A seconda della gravità del processo patologico nella piccola pelvi, è possibile utilizzare metodi conservativi di trattamento e interventi chirurgici.

Trattamento delle vene varicose della piccola pelvi

Se a una donna viene diagnosticata la presenza di vene varicose della pelvi, il trattamento mira a raggiungere i seguenti obiettivi:

  1. Terminazione del flusso di sangue inverso attraverso le vene delle ovaie.
  2. Normalizzazione del tono delle vene, miglioramento dell'afflusso di sangue nei tessuti.
  3. Ritiro dei sintomi: dolore, sanguinamento e così via.

La terapia di HAART include due componenti principali di a:

  1. Uso del corso di medicinali per esacerbazione.
  2. Uso continuo di educazione fisica curativa per la prevenzione delle ricadute.

Nelle vene varicose del pavimento pelvico di 1 o 2 gradi, di solito vengono utilizzati metodi conservativi di trattamento (venotonics, farmaci antinfiammatori non specifici, esercizio terapeutico). trattamento conservativo per la sindrome pletora venosa sintomatica pelvica, compresa la normalizzazione delle condizioni di lavoro e tempo libero, con l'eccezione di notevole sforzo fisico e prolungata permanenza in posizione verticale.

Vale la pena capire che anche il trattamento più qualitativo non offre l'opportunità di curare completamente le vene varicose del bacino. Tuttavia, una terapia adeguata consente di eliminare la maggior parte delle manifestazioni cliniche e migliorare significativamente le condizioni del paziente.

Trattamento conservativo

A causa della localizzazione interna delle vene affette da malattia, le medicine vengono somministrate per via orale, non è possibile utilizzare gel venosi e unguenti. Sono utilizzati i seguenti strumenti:

  1. Diosmina (detraleks, phlebodia) - per eliminare la maggiore elasticità dei vasi sanguigni, ridurre la loro permeabilità, prevenire fragilità;
  2. Estratto di castagno (eskuzan) - per eliminazione di gonfiezza e gonfiore;
  3. Troxerutin (troxevasin) - per migliorare il deflusso del sangue dai vasi danneggiati, aumentare il tono delle vene, ridurre il gonfiore e l'infiammazione;
  4. Vitamina C (ascorutina) - per rafforzare le pareti dei vasi sanguigni.

Gli specialisti raccomandano di combinare la terapia medica con esercizi di fisioterapia e indossare lingerie speciale a compressione. Un bisogno speciale di biancheria di compressione si verifica durante la gravidanza.

Intervento chirurgico

L'operazione è una misura estrema, che viene utilizzata nei casi in cui la malattia è molto trascurata e c'è una predisposizione alle vene VR. L'intervento operativo viene scelto in base alla posizione delle principali violazioni e prevede tali procedure:

  • legatura della vena ovarica;
  • legatura della vena genitale (spesso in combinazione con la minifoldectomia del perineo);
  • operazione di Troyanov-Trendelenburg (crossectomy) - in caso di sconfitta, anche vene di estremità più basse.

In caso di necessità di intervento chirurgico, la selezione delle azioni appropriate è molto individuale, in quanto tutto dipende dalla localizzazione delle vene varicose.

esercizi

L'allenamento fisico terapeutico per le vene varicose del bacino consiste in questi esercizi:

  1. Dalla posizione in piedi, con i piedi in piedi in parallelo, salire fino alle dita dei piedi e affondare. Ripeti fino a 30 volte.
  2. Dalla posizione eretta, i tacchi vengono combinati, i calzini divaricati. Vai su e giù 30 volte.
  3. Stai dritto, diluisci il tallone, unendo le calze. Fino a calze fino a 30 volte.
  4. Fai una "bici" e "betulla", guardando per il raddrizzamento della gamba intera.

Gli esercizi possono essere eseguiti ovunque. Se vuoi, puoi sostituire, aggiungere o rimuovere qualsiasi esercizio, soprattutto, assicurati che il corpo non esagerare. Gli esercizi di fisioterapia devono essere combinati con l'uso della maglieria a compressione.

Rimedi popolari

I rimedi popolari più popolari e famosi:

  1. Infuso del fungo del tè (chaga).
  2. Tintura di frutto di ippocastano per somministrazione orale.
  3. Trattamento con le sanguisughe, che vengono messe sulla zona del sacro e del coccige.
  4. Infuso dalla radice di un dente di leone o una collezione di erbe basata sulla radice di un dente di leone. Ha un effetto venotonico.

Un ruolo considerevole nel trattamento delle vene varicose è giocato dalla dieta: il cibo deve essere bilanciato e contenere un numero sufficiente di proteine ​​animali e fibre vegetali.

prevenzione

Segui anche alcune semplici raccomandazioni che non solo fungeranno da profilassi di BPHMT, ma miglioreranno anche lo stato generale del corpo:

  1. Indossare speciali collant medicali.
  2. Ginnastica respiratoria giornaliera.
  3. Fai una doccia di contrasto, concentrandoti sui fianchi, il perineo e il basso ventre.
  4. Durante un lavoro sedentario o in piedi, fare delle pause, camminare 5-10 minuti ogni 1-2 ore.
  5. Aggiungi alla dieta più verdure contenenti fibre vegetali e olio vegetale. Evitare cibi taglienti, salati e anche quelli che possono causare stitichezza.

effetti

Le complicazioni più frequenti di questa malattia sono:

  • malattie dell'utero e appendici di natura infiammatoria;
  • malattie della vescica;
  • sanguinamento uterino.

In condizioni di deflusso venoso disturbato, c'è il rischio di sviluppare trombosi venosa nella pelvi. Ma la frequenza di questo tipo di complicanze non supera il 3-5%.

Ristagno di sangue negli organi pelvici

Gli ostetrici-ginecologi hanno scoperto che nell'80% delle donne il dolore addominale inferiore è associato alla dilatazione delle vene locali. Il ristagno di sangue in una piccola pelvi provoca un numero di manifestazioni dolorose negli uomini. Gli organi situati in questa zona svolgono diverse funzioni, ma sono collegati da una circolazione sanguigna comune. Pertanto, la malattia di uno può diffondersi rapidamente nelle aree vicine.

Il trattamento non porterà a risultati positivi senza il ripristino del deflusso di sangue venoso.

Cos'è un "bacino piccolo" e cosa c'è dentro?

"Piccolo bacino" è chiamato formazione ossea anatomica. Di fronte è rappresentato dalle ossa ossee, dietro - dal sacro e dal coccige, ai lati - dalla parte inferiore delle ossa iliache. Verticalmente, è possibile distinguere l'ingresso a livello dell'articolazione sciatica e l'apertura di uscita formata dal coccige, i tubercoli sciatic, i rami inferiori dell'articolazione pubica.

La struttura ossea è progettata per proteggere gli organi sottostanti. Entrambi i sessi hanno un retto. Il suo compito: l'accumulo e la rimozione delle scorie di rifiuti dal corpo. Si trova direttamente sul sacro. Ha una lunghezza di fino a 15 cm in un adulto ed è allungato di diametro a 8 cm.

La vescica si trova dietro tessuto adiposo e ossa. Quando è eccessivamente riempito, il bordo superiore sporge sopra il giunto.

donne

Nella piccola pelvi si trovano:

  • ovaie - un luogo in cui le uova maturano, gli ormoni sessuali sono prodotti e entrano nel sangue;
  • utero - organo non appaiato, simile a una pera situata al rovescio, si trova tra la vescica e il retto, si restringe al di sotto e passa nella cervice e nella vagina;
  • vagina - ha la forma di un tubo lungo fino a 10 cm, collega la cervice genitale e la cervice dell'utero.

Negli uomini

Gli organi maschili in una piccola pelvi rappresentano:

  • ghiandola prostatica - produce un segreto che fa parte dello spermatozoo, situato sotto la vescica;
  • vescicola seminale - lunghezza 5 cm, larghezza 2 cm, organo secretorio, attraverso il dotto eiaculatorio ritira il suo prodotto verso l'esterno.

Tutti gli organi sono supportati da legamenti densi dal tessuto connettivo.

Caratteristiche del rifornimento di sangue

Il sangue arterioso proviene dall'aorta addominale attraverso le arterie iliache. Le vene accompagnano le arterie, vanno in parallelo, formano i plessi venosi attorno a ciascun organo. Una caratteristica importante del flusso sanguigno venoso locale:

  • un'ampia rete di anastomosi, sulla quale, da un lato, viene fornito un deflusso ausiliario in caso di trombosi, dall'altro l'infezione si diffonde rapidamente tra formazioni anatomiche vicine;
  • in contrasto con le vene delle estremità, i vasi non hanno un apparato valvolare, che causa un rapido ristagno di sangue negli organi della piccola pelvi;
  • i tronchi venosi situati lungo lo scheletro osseo sono strettamente aderenti alla parete pelvica, pertanto, con lesioni ossee non si placano, ma sono ampiamente aperti, il che contribuisce alla perdita di sangue.

Perché si verifica la stagnazione?

Le cause della congestione nelle vene del bacino sono associate a danni alla parete vascolare oa un'ostruzione meccanica del flusso sanguigno:

  • Vene varicose - si verifica a causa di disturbi strutturali, elasticità, perdita di acido ialuronico da parte delle cellule, predisposizione ereditaria;
  • alcolismo e dipendenza da nicotina - entrambi i fattori distruggono ialina, causano vasodilatazione;
  • violazione della regolazione centrale dei vasi sanguigni, spasmo, con conseguente perdita di tono nelle malattie del sistema nervoso;
  • lunga posizione di seduta al lavoro, mancanza di movimenti durante il giorno;
  • dieta irrazionale, entusiasmo per diverse diete che causano beri-beri, costipazione;
  • per le donne incinte è importante la flessione dell'utero e l'assunzione di contraccettivi ormonali.

Manifestazioni cliniche

I sintomi causati dalla stagnazione del sangue non possono essere considerati tipici, poiché si trovano in altre malattie. Ma dovrebbero essere ricordati nella diagnosi differenziale delle malattie.

Sia gli uomini che le donne si lamentano di quanto segue:

  • il dolore nell'addome inferiore è lungo, dolente o affilato, cucito, che restituisce, anca, inguine;
  • sensazione di pesantezza.

Accompagnando varie malattie, la patologia della circolazione sanguigna si manifesta in diversi modi:

  • la stagnazione del sangue nella piccola pelvi nelle donne e negli uomini causa infertilità;
  • come una delle cause delle malattie infiammatorie negli uomini sviluppa uretrite, prostatite con tagli durante la minzione, dolore nel perineo, impotenza;
  • il varicocele come variante della malattia varicosa negli uomini causa un aumento del testicolo da un lato, dolore;
  • nelle donne, l'utero discende, il ciclo mestruale viene interrotto, il sanguinamento aumenta;
  • emorroidi croniche con dolore all'ano, bruciore e prurito.

diagnostica

Se c'è un sospetto di ristagno in una piccola pelvi, i medici usano metodi di esame dell'hardware per confermare o rimuovere la diagnosi:

  • USA: stima la dimensione degli organi e il flusso sanguigno;
  • flebografia - un mezzo di contrasto viene iniettato nella vena inguinale seguita da una radiografia, la procedura ha il rischio di una reazione allergica al farmaco;
  • tomografia computerizzata - consente di rivelare la varicosità locale;
  • risonanza magnetica - rivela segni di infiammazione, cambiamenti nella posizione e nella forma degli organi pelvici, la struttura e la direzione dei vasi sanguigni.

Requisiti di trattamento

Nel complesso del trattamento, è obbligatorio, oltre alla terapia medica, includere esercizi ginnici, dieta. È necessario raggiungere la normalizzazione del sonno, smettere di fumare, limitare l'uso di bevande alcoliche.

Nella dieta dovrebbe includere tutto ciò che impedisce il ritardo delle feci: liquidi fino a 2 litri al giorno, verdure e frutta, prodotti di latte acido, escludere dolci, piatti fritti e speziati. Sostituire i prodotti a base di carne grassa per pesci e pollame. In connessione con la valorizzazione della formazione di gas, è meglio escludere i piatti da legumi e cavoli.

Quali esercizi posso fare a casa?

Per la rimozione del ristagno nelle vene pelviche, si raccomandano le lezioni:

  • nuoto;
  • fare jogging;
  • saltare la corda;
  • yoga.

L'escursionismo e il ciclismo non sono raccomandati.

A casa, dovresti dare 15 minuti giornalieri di ginnastica medica. Gli esercizi sono mostrati:

  1. in posizione prona sul tappeto, fare cerchi con i piedi come se si stesse andando in bicicletta, alternare i movimenti in avanti e indietro;
  2. esercizi statici per i muscoli addominali inferiori - sdraiati e tirando il bacino, tieniti in questa posizione per 15-20 secondi, riprendi fiato e ripeti 3 approcci;
  3. stare sulle scapole;
  4. simula la posizione del semicerchio, in modo che coscia e bacchetta formino un angolo di 90 gradi, resistendo a un minuto.

Uso di medicinali

I farmaci che normalizzano l'uscita del sangue possono essere prescritti solo da un medico dopo un esame completo. Sono usati i seguenti medicinali:

  • VENZA - una preparazione in gocce, rimuove il gonfiore dei tessuti, aumenta il tono della parete vascolare.
  • Eskuzan - gocce di effetto tonico.
  • L'ascorutina è un farmaco complesso derivato dall'acido ascorbico e di routine, ha un'azione anti-invecchiamento e antiossidante, normalizza il metabolismo cellulare nella regione di ristagno, è un mezzo per prevenire l'infiammazione.

Trattamento con rimedi popolari

Le seguenti ricette popolari che migliorano la circolazione pelvica sono usate nel trattamento:

  1. un decotto di frutta di biancospino, lamponi secchi, rosa canina, motherwort, fiori di calendula con l'aggiunta di scorza d'arancia. Fai fermentare per mezz'ora, bevi come il tè tre volte al giorno;
  2. una combinazione di radice di liquirizia, aralia, corda, elecampane, rosa canina, equiseto di campo in quantità uguali, insistono in un thermos per la notte, bevono ½ tazza prima di mangiare;
  3. raccolta di timo, radice di calamo, ortica, corteccia di olivello spinoso, foglie di madre-e-matrigna far bollire per 5 minuti in piatti smaltati o infornare in thermos per la notte, bere tre volte per 100 ml.

Quando è necessario un intervento chirurgico?

L'uso di metodi chirurgici è raccomandato per il trattamento conservativo inefficace. Molto spesso, la chirurgia viene eseguita utilizzando tecniche endoscopiche. Attraverso piccole incisioni cutanee, viene introdotto un laparoscopio con una microcamera, gli organi vengono ispezionati, i vasi estesi vengono assorbiti e bendati.

Come prevenire la stagnazione?

La prevenzione della stasi venosa negli organi pelvici include:

  • rifiuto di fumare e consumo eccessivo di bevande alcoliche e birra;
  • osservanza di una modalità motoria attiva, camminata, esercizi fisici, sport;
  • l'aderenza alla dieta di misure ragionevoli per il consumo di cibi grassi, la restrizione della lavorazione del cibo mediante torrefazione e dolciumi;
  • controllo sulla quantità di liquido bevuto;
  • L'organizzazione di una modalità di lavoro con la fornitura di riposo e riscaldamento muscoli ogni 2 ore.

Alle condizioni indispensabili includono un trattamento tempestivo per il medico e il trattamento delle malattie infiammatorie della zona genitale, le emorroidi. Questo eliminerà componenti infettivi non necessari, previene le flebiti e la trombosi delle vene pelviche.

Congestione venosa nel bacino

Quando si parla di ristagno in una piccola pelvi, significa la violazione del deflusso di sangue da vari organi situati in questa parte. Ognuno di loro svolge le sue funzioni, ma tutti hanno un sistema circolatorio comune. A questo proposito, la stagnazione del sangue in un organo può portare all'emergere di un problema in tutti gli altri.

Fenomeni stagnanti nella piccola pelvi sono caratteristici sia per il corpo maschile che per il corpo femminile e talvolta provocano forti dolori.

Gli organi situati nella piccola pelvi

La piccola pelvi è una sorta di ricettacolo di organi, le ossa le proteggono in modo affidabile dai danni. Sia nel maschio che nel corpo femminile c'è un retto e una vescica, gli altri organi sono diversi:

  1. Nel corpo femminile in quest'area ci sono le ovaie - l'organo che produce l'uovo e gli ormoni femminili. C'è un utero - un singolo organo, situato vicino alla vescica e al retto. L'utero è collegato alla cervice e quindi alla vagina. La vagina è un tubo di 9-11 cm, che termina con una fessura sessuale.
  2. Nel corpo maschile si producono segreti mescolati con lo sperma, la ghiandola prostatica e un seme che emette una bolla.

Gli organi sono supportati nella piccola pelvi con l'aiuto del tessuto connettivo, che non consente loro di muoversi liberamente nello spazio interosseo.

Il sistema circolatorio

Il sangue nel piccolo bacino cade lungo l'aorta addominale, in parallelo con il quale passa le vene, fornendo il deflusso di sangue nella direzione opposta. Le arterie e le vene intrecciano strettamente ogni organo, formando una rete di vasi secondo uno schema che consente di non interrompere lo scambio di sangue quando c'è un blocco di uno di essi. Questo, ovviamente, è buono, ma c'è un lato negativo di questa duplicazione dei vasi sanguigni - se l'infezione penetra in uno degli organi, si diffonde lungo i vicini ad una velocità tremenda.

Inoltre, i vasi del bacino piccolo non hanno valvole, come, ad esempio, nelle mani e nei piedi, che consente la formazione di ristagni di sangue in loro. E un altro fatto: i vasi della piccola pelvi sono saldamente attaccati alle ossa, e se quelli si rompono, allora la nave, rispettivamente, lacrime, inondando tutto lo spazio intra-titolazione con il sangue.

Cause della stasi del sangue

La stagnazione può verificarsi per una serie di motivi:

  1. La perdita della sua elasticità strutturale da parte delle navi. Questo fenomeno è chiamato vene varicose, può svilupparsi a causa di una diminuzione del livello di acido galironico o come risultato di un fenomeno ereditario cronico.
  2. L'integrità e l'elasticità delle navi vengono distrutte sotto l'influenza di alcool, nicotina e narcotici di origine chimica o sintetica.
  3. Il fallimento nel lavoro del sistema nervoso può causare spasmi caotici nei vasi sanguigni.
  4. Uno stile di vita sedentario tipico delle persone impegnate in attività sedentarie o attività legate alla guida costante di un'auto.
  5. Disturbo della nutrizione, che porta a frequenti cambiamenti di stitichezza e diarrea, inoltre, la dieta sbagliata provoca un pericoloso avitaminosi per le navi.
  6. L'organismo femminile è soggetto all'influenza dei preparati ormonali e della gravidanza trasferita. Che, ovviamente, colpisce il sistema circolatorio della piccola pelvi.
  7. Indossare biancheria intima o tirare corsetti può disturbare la circolazione sanguigna, quindi seguire le tendenze di tendenza dettando le tendenze nei vestiti può portare a malattie gravi.

Sintomi di patologia

La stagnazione nel sistema circolatorio della piccola pelvi non ha sintomi tipici, di solito questo problema diventa evidente in un complesso di manifestazioni. Questi includono:

  • Dolore nella zona pelvica. È dolorante e dura a lungo. A volte si riflette nella coscia, nella gamba o nella parte bassa della schiena.
  • La persona sente pesantezza nell'addome inferiore.

Con il ristagno del sangue si sviluppano varie malattie e patologie:

  1. La mancanza di ossigeno e le sostanze utili trasmesse con il sangue possono causare infertilità negli uomini e nelle donne.
  2. Se la ghiandola prostatica non viene rifornita di sangue per intero, la prostatite si sviluppa con conseguente impotenza.
  3. A cadute di pressione nei vasi sanguigni a causa del ristagno di sangue, un uomo può sviluppare varicocele, questa è l'espansione delle vene che nutrono i testicoli.
  4. Nel corpo femminile, il ristagno di sangue può causare problemi nell'utero: omissione, sanguinamento. C'è una violazione nel ciclo mestruale.
  5. Il ristagno di sangue nel retto porta a emorroidi, che è accompagnato da forte dolore e prurito costante nell'ano.

Se il ristagno del sangue è diventato un fenomeno cronico, colpisce lo stato mentale della persona, diventa irritabile, depresso, aggressivo. C'è un brusco cambiamento di umore.

Diagnosi e trattamento del ristagno di sangue

Questa anomalia viene diagnosticata con l'aiuto dell'hardware:

ultrasuono

  1. Esame ecografico di piccoli vasi pelvici.
  2. Il lavoro vascolare è studiato con flebografia, questa procedura viene eseguita utilizzando una macchina a raggi X che brilla attraverso il sistema circolatorio, precedentemente riempito con una sostanza speciale, chiaramente visibile nelle immagini.
  3. La risonanza magnetica fornisce l'immagine più completa del funzionamento del sistema circolatorio.

Il trattamento di questo fenomeno è complesso. Include l'assunzione di farmaci, un allenamento fisico speciale e una dieta appropriata. E anche la medicina tradizionale.

Perché i vasi sanguigni vadano bene e la pressione del sangue corrisponda alla norma, dovresti mangiare bene. È necessario escludere dalla vostra dieta cibi fritti, piccanti, così come piatti di piselli e fagioli, che rafforzano la formazione di gas nell'intestino. È necessario prestare maggiore attenzione ai piatti a base di pesce, prodotti a base di latte acido e porridge in fibra di varie semole.

Esercizi fisici sono mostrati a persone con lavoro sedentario e uno stile di vita sedentario: nuoto, corsa, yoga.

I farmaci per il rafforzamento vascolare dovrebbero essere assunti solo come prescritto dal medico - includono Venza, Escuzan, Ascorutin. Tra i rimedi popolari è l'uso di decotti di lamponi, biancospino, rosa canina, motherwort.

video

Come pulire i vasi di colesterolo e sbarazzarsi dei problemi in ogni momento ?!

sintomi causa di ipertensione, pressione alta e un certo numero di altre malattie cardiovascolari sono intasati con i vasi di colesterolo, costante stress nervoso, prolungati e profonde esperienze, urti ripetuti, un sistema immunitario indebolito, l'ereditarietà, il lavoro notturno, l'esposizione al rumore, e anche un gran numero di consumo di sale!

Secondo le statistiche, circa 7 milioni di decessi annuali possono essere associati a un alto livello di pressione sanguigna. Ma gli studi dimostrano che il 67% delle persone ipertese non sospetta nemmeno di essere ammalato!

Ecco perché abbiamo deciso di pubblicare un'intervista esclusiva in cui si rivela il segreto per liberarsi del colesterolo e riportare la pressione alla normalità. Leggi l'articolo.

Congestione venosa o iperemia passiva: cause, sintomi, trattamento

La medicina moderna contiene un enorme elenco di malattie. Molti di loro hanno una sintomatologia così simile che è difficile per un laico capire quale sia la vera causa del suo disturbo. E questo è corretto: tutti dovrebbero conoscere bene solo ciò che gli è stato insegnato. Ma ci sono diversi fattori che spingono una persona a cercare autonomamente la causa dei suoi problemi di salute. Innanzitutto, la maggior parte delle persone oggi è ben istruita e sa come lavorare con le informazioni, e in secondo luogo - molti dubitano che la diagnosi sia correttamente diagnosticata da un medico.

Nel ritmo furioso della vita moderna, una persona, con lo sviluppo dei benefici della civiltà, si muoveva più velocemente nello spazio, ma molto meno. L'ipodinamia è il fattore scatenante contro cui si sviluppa l'obesità, i problemi con il sistema muscolo-scheletrico, cuore e vasi sanguigni, disturbi respiratori e digestivi. Uno stile di vita poco attivo è la causa principale e il disturbo, come la congestione venosa. Esaminiamo in dettaglio i suoi sintomi e le sue forme di manifestazione.

Qual è la congestione venosa?

Questa malattia ha molti altri nomi: stasi venosa, iperemia venosa, iperemia passiva. Tutti definiscono una patologia: la difficoltà del deflusso venoso di sangue, mentre l'afflusso di esso attraverso i vasi arteriosi corrisponde alla norma. La stagnazione inizia quando aumenta la viscosità del sangue e si perde l'elasticità delle pareti dei vasi venosi. Perdita del loro tono e porta a difficoltà nel flusso sanguigno. Localizzato questa patologia in posti di una grande accumulazione di navi venose e può avere parecchie forme:

  • Congestione venosa nei polmoni;
  • Congestione venosa alle gambe;
  • Congestione venosa nella regione pelvica;
  • Congestione venosa alla testa

Ritorno di sangue dovuto al fallimento delle valvole per le vene varicose delle gambe

Perché si verifica il ritorno venoso?

Il lavoro dei vasi arteriosi è notevolmente facilitato dalle contrazioni cardiache, che danno un impulso al movimento del sangue. E gli unici stimolatori del flusso di sangue venoso, fornendo una normale pressione nelle vene, sono i muscoli addominali e del polpaccio, così come l'effetto sulla pianta del piede, il suo arco.

C'è un altro fattore che ha un effetto insignificante sull'attività del flusso venoso: la respirazione. Il dispositivo delle navi venose ha una caratteristica: sulle loro pareti interne si trovano valvole che dirigono il movimento del sangue nella direzione desiderata - al cuore. Durante l'ispirazione, il loro lavoro viene attivato, ma per il corretto funzionamento del sistema venoso ciò non è sufficiente. Naturalmente, il cuore partecipa anche alla fornitura di flusso sanguigno ricorrente, ma la riduzione della muscolatura scheletrica, il cosiddetto "muscolo scheletrico", è di importanza decisiva qui. "Pompa muscolare", la cui funzione è quella di "spremere" il sangue dalle vene e stimolare il lavoro delle valvole venose che interferiscono con la corrente inversa.

Come stimola il flusso del sangue venoso?

  1. La suola del piede è dotata di una vasta rete venosa. Durante la camminata, la corsa, il massaggio sulla pianta dei piedi è un effetto meccanico, che porta ad un'accelerazione del flusso sanguigno.
  2. Durante la contrazione dei muscoli addominali e del polpaccio, aumentano di dimensioni e influenzano le vene più profonde situate vicino ad esso. In questo modo, la pressione viene mantenuta in questi vasi sanguigni, che promuove il flusso di sangue verso il cuore.

Congestione venosa nelle gambe come una forma comune di patologia

L'iperemia venosa nella maggior parte dei casi si sviluppa lentamente, ma ci sono forme di questa malattia che sono caratterizzate da un rapido tasso di sviluppo della patologia. Il sangue stagnante non può assicurare pienamente l'arricchimento dell'emoglobina con l'ossigeno. Per questo motivo, c'è insufficiente disponibilità di tessuti e c'è carenza di ossigeno.

La congestione venosa nelle gambe in forma acuta è caratterizzata da un significativo aumento della pressione nei vasi, che porta alla loro deformazione: le pareti dei vasi sono allungate, il loro diametro aumenta e, di conseguenza, la velocità del flusso sanguigno diminuisce; L'insufficienza venosa è diagnosticata.

Sintomi di problemi alle gambe

  • Aspetto della pelle cianotica.
  • La sensazione di tensione e pesantezza nei muscoli del polpaccio, che si manifesta verso sera:
  • Gonfiore delle gambe;
  • Plasmorrhages. A causa della maggiore permeabilità dei vasi, le loro pareti e i tessuti circostanti sono impregnati di plasma;
  • Diminuzione della temperatura corporea;
  • Emorragie di Melkotochechnye in posti di accumulazione di piccole navi.

Trattamento della malattia

  1. Il trattamento è diretto ad eliminare la causa della sua insorgenza (diminuzione del tono vascolare) e la normalizzazione della circolazione sanguigna;
  2. Vengono usati rimedi medicinali e popolari. Ad oggi, non ci sono farmaci efficaci che si curano per questa malattia. L'azione dei farmaci è finalizzata alla prevenzione delle complicanze (trombosi, flebiti, ecc.).
  3. In casi estremi, viene utilizzato l'intervento chirurgico.

Raccomandazioni per facilitare il decorso della malattia

  • Doccia per i piedi (alternativamente fredda e calda);
  • Camminata medica;
  • Unguenti e gel con eparina (Gepatrombin, Leciva Geparoid, Heparin-Sodium Brown, ecc.);
  • Spesso è più facile posare le gambe in modo che siano elevate;
  • Utilizzare per diuretici edemi;
  • Uso di maglieria a compressione o imposizione di bende elastiche;
  • Utilizzare come tintura per sfregamento di ippocastano: Escuzan, Escouvit;
  • Preparati medicamentosi: Venitant, Venoruton, Detralex e altri venotonici e angioprotectors.

Sensazione di pesantezza e pienezza alle gambe è un problema comune nelle persone con obesità di qualsiasi stadio e coloro che rimangono a lungo su di loro. Queste sensazioni possono apparire non solo con la stasi venosa, ma anche con articolazioni ed edemi di origine cardiaca e renale. Pertanto, per la diagnosi corretta, è necessario consultare il medico.

Video: l'ipodynamia è la causa principale della stasi venosa

Ristagno di sangue nel bacino

Una delle forme più comuni di iperemia passiva. È particolarmente pericoloso per le donne, dal momento che la stasi venosa del sangue nell'utero è spesso causa di aborto, nascita di bambini prematuri o infertilità. La diagnosi precoce della malattia consente di iniziare il trattamento in tempo, che è la chiave per il recupero. Questa malattia colpisce spesso le persone che conducono uno stile di vita sedentario. Per provocare una congestione venosa in un piccolo bacino, i seguenti fattori possono:

  1. Predisposizione ereditaria alla vascolarizzazione atonica;
  2. Uso di farmaci ormonali contraccettivi;
  3. Eccessivo stress fisico e psicologico sistematico;
  4. Condizione di gravidanza;
  5. Complicanze postpartum.

Come per le gambe, il ristagno nella piccola pelvi è spesso accompagnato da corrispondenti vene varicose "femminili".

Iperemia venosa del cervello

Molto spesso questa malattia è di natura secondaria ed è una conseguenza di qualsiasi processo patologico intracranico ed extracranico. Diagnosi della malattia misurando la pressione nella vena ulnare, flebografia, radiografia del cranio. Con la forma cronica di iperemia, ci sono cambiamenti nel metabolismo e nella carenza di ossigeno nel cervello, sviluppando il suo edema, c'è una maggiore pressione intracranica. Le prime forme della malattia si manifestano come una diminuzione del tono dei vasi venosi, che viene diagnosticata mediante reografia o pletismografia.

La malattia può essere innescata dai seguenti fattori:

  • Problemi cardiaci;
  • Struma, aneurisma;
  • Malattie dei bronchi e dei polmoni;
  • Tumore al collo;
  • Trauma cranico;
  • Irritato del cervello;
  • Difficoltà di flusso sanguigno dovuta alla presenza di trombosi venosa.

Sintomi di congestione venosa nel cervello

  1. Uno dei sintomi più pronunciati è una manifestazione dell'intensificazione del mal di testa durante le sue inclinazioni e svolte in diverse direzioni;
  2. Vene estese nel fondo oculare;
  3. La pressione nelle vene è compresa tra 50 e 80 mm. acqua. Articolo.;
  4. Attacchi improvvisi di vertigini;
  5. Un ronzio o rumore nella testa;
  6. Cianosi in faccia. Al mattino, gonfiore delle palpebre inferiori;
  7. I mal di testa mattutini sono spesso preoccupanti;
  8. svenimento;
  9. I sintomi della congestione venosa nella testa sono espressi in presenza di una diminuzione della sensibilità degli arti (c'è intorpidimento), nei disturbi mentali;
  10. Durante le esacerbazioni della malattia, è difficile per una persona essere in una posizione prona o abbassare la testa;
  11. Aumento del mal di testa sullo sfondo di esperienze emotive o assunzione di alcol.

trattamento

  • Per ridurre la pressione venosa, di solito viene somministrata euphillina (per via endovenosa 2,4% r-5,0-10,0 ml EV su glucosio, IM o compresse);
  • Ridurre stagnazione gliovenolo, eskuzan, troxevasin e detraleks per somministrazione orale;
  • Furosemide, mannitolo e diacarb sono usati per ridurre il gonfiore;
  • Il trattamento della congestione venosa del cervello viene effettuato con l'aiuto dell'auto-massaggio della zona del colletto allo scopo di alleviare lo spasmo dei muscoli del collo;
  • La terapia laser è prescritta;
  • Elekstostimulyatsiya;
  • Diversi tipi di riflessoterapia;
  • Il trattamento della congestione venosa nella testa viene effettuato con l'aiuto della fitoterapia.

raccomandazioni

Per facilitare il decorso della malattia, si raccomanda di eliminare la dieta salata, speziata, affumicata e fritta, caffè, alcool, tè forte. Aiuta a rimuovere l'edema di Ercole, bollito sull'acqua e senza sale.

Se c'è un senso di pesantezza nella testa, puoi usare il prezzemolo da giardino. Le sue radici e foglie frantumate vengono cotte a vapore, insistono per 30 minuti. e prendere 3-5 volte al giorno per 1-2 cucchiaini, lavati con acqua bollita.

Ristagno di sangue nei polmoni

Si esprime nell'ostruzione del flusso sanguigno attraverso le vene dei polmoni, che porta ad un aumento della quantità di sangue in loro. Per questo motivo, vi è un consolidamento del tessuto polmonare, che acquisisce un colore marrone. Il suo aspetto è associato all'accumulo di emosiderina e questo processo è chiamato compattazione del polmone marrone. Porta a due tipi di modifiche:

  1. Aumento della permeabilità vascolare, congestione nel circolo ristretto di circolazione sanguigna;
  2. Alla crescita nei vasi del tessuto connettivo, cioè alla comparsa della sclerosi.

sintomi

  • Mancanza di respiro sistematica;
  • Respirazione difficile, limitazione della mobilità del diaframma;
  • La comparsa di respiro sibilante di un timbro alto nei lobi inferiori dei polmoni da dietro;
  • Espettorato viscoso difficile, in cui possono essere presenti vene del sangue;
  • Cardiopatia aortica o mitrale;
  • Il fegato cresce di dimensioni, il suo bordo assume una forma arrotondata, è doloroso quando viene palpato;
  • Pastosità degli stinchi;
  • La congestione venosa nei polmoni porta ad una perdita della loro elasticità, che si manifesta con la comparsa di dispnea, anche con uno sforzo fisico basso.

trattamento

  1. Terapia per insufficienza cardiaca;
  2. Intervento chirurgico: valvulotomia o sostituzione della valvola;
  3. Il pletismmo persistente dei polmoni è un'occasione per determinare il grado di disabilità.

È possibile curare completamente la congestione venosa?

L'iperemia venosa generale è un processo reversibile nel caso in cui in tempo per eliminare la sua causa. Prima di tutto - questo è un cambiamento immediato nello stile di vita.

Se il complesso di misure mediche consente di normalizzare l'attività cardiaca, si verifica una cura. Nel caso in cui i tessuti del corpo siano in uno stato di ipossia prolungata, ciò porta a cambiamenti irreversibili nella natura atrofica e sclerotica. Si osserva indurimento (compattazione stagnante di organi e tessuti). Questa è sempre una misura della deviazione nel lavoro del cuore, e tali pazienti possono morire per insufficienza cardiaca.

Ristagno venoso del sangue

Le vene varicose sono scomparse in 1 settimana e non appaiono più

La stasi venosa è osservata con varie violazioni del deflusso venoso. Nonostante i sintomi di questa patologia siano spesso pronunciati e piuttosto spiacevoli, i pazienti non sempre cercano aiuto e ricevono cure in una fase precoce. Molte persone cercano di liberarsi del problema con mezzi popolari, ma non sempre sono in grado di eliminare completamente il processo patologico. L'articolo descrive le cause e i sintomi del ristagno di sangue nelle vene pelviche, nelle gambe, nei polmoni, nel cervello, nel cuore e nei metodi di cura della malattia.

Caratteristiche della malattia

La congestione venosa è una difficoltà nel flusso del sangue attraverso le vene, che è combinato con un normale flusso di sangue attraverso le arterie. I sinonimi del nome patologico sono iperemia venosa, iperemia passiva, stasi venosa. La malattia è molto più comune nelle donne che negli uomini. Nella maggior parte dei casi, si osservano fenomeni stagnanti nel corpo nelle vene degli arti inferiori, ed è sullo sfondo della stagnazione che si sviluppano complicanze così gravi come l'insufficienza venosa cronica, la trombosi e il tromboembolismo.

Spesso c'è un ristagno nel sistema delle vene portale, che comporta un aumento della pressione nelle vene del fegato, vena cava inferiore (ipertensione portale). Meno spesso ci sono processi stagnanti nei sistemi di altre grandi vene, e le conseguenze dipenderanno in gran parte dalla posizione del problema. In aggiunta a quanto sopra, le lesioni nella congestione venosa possono essere:

  • mani;
  • apparato respiratorio inferiore;
  • muscolo cardiaco;
  • il cervello;
  • rene;
  • intestini;
  • utero e altri genitali;
  • collo (con osteocondrosi cervicale);
  • apertura anale (con emorroidi esterne);
  • retto (con emorroidi interne);
  • testicoli (con varicocele).

I principali segni oggettivi dell'iperemia venosa sono un rallentamento del flusso sanguigno e l'espansione di vene, venule e capillari, nonché un aumento della pressione nei vasi. Con il progredire della malattia, la persona spesso sperimenta anche una diminuzione della temperatura del tessuto locale, cianosi e pallore, edema di varia gravità. Nel tempo, il paziente può sviluppare iperemia arteriosa venosa, poiché i fenomeni in corso, associati all'inevitabile interruzione del sistema linfatico, portano a una diminuzione dell'afflusso di sangue arterioso fresco. Oltre all'ipossia degli organi, il fluido edematoso può essere sottoposto a compressione e anche a spremere tutti i tessuti molli circostanti.

Il processo descritto sopra procede cronicamente, di regola, per molti anni. Ma anche l'iperemia venosa acuta - una violazione della circolazione del sangue nelle vene con una forte pienezza vascolare - spesso ha luogo. La patofisiologia di questa condizione è la seguente: la malattia è accompagnata dalla rottura di piccoli vasi e dal rilascio di eritrociti nei tessuti, con conseguente emorragia locale, le cui conseguenze dipenderanno dalla posizione della vena del problema. La malattia può essere complicata dall'accumulo di grandi quantità di sangue e linfa nei tessuti e nelle cavità, che provoca:

  • ascite: accumulo di liquidi nel peritoneo;
  • idrocefalo - edema dei ventricoli del cervello;
  • idrotorace - gonfiore del torace;
  • idropericardio: fluido nel sacco pericardico;
  • anasarka: edema di grasso.

Se in tempo per eliminare le cause di edema, cioè ripristinare il normale deflusso venoso, molte di queste condizioni sono reversibili. Ma con l'esistenza prolungata, la stasi venosa provoca gravi cambiamenti nei tessuti e negli organi che subiscono la distrofia e perdono le loro funzioni.

Cause della stasi venosa

L'attività delle arterie è stimolata dalle contrazioni del muscolo cardiaco, che contribuiscono al movimento del sangue arterioso. Attivare la stessa attività delle vene della parte inferiore del corpo può solo muovere i muscoli delle gambe, la cavità addominale, così come la respirazione (in caso di inalazione, le valvole venose iniziano a funzionare meglio). Un ruolo enorme nel deflusso venoso è giocato dal tono dell'intima delle vene, che assicura la "spremitura" del sangue dalla nave tagliandola.

Manifestazioni di iperemia passiva o stasi venosa sono rilevate nel caso in cui la viscosità del sangue aumenta, l'elasticità delle pareti venose viene persa e il lavoro delle valvole venose viene interrotto. Di conseguenza, c'è una difficoltà nel flusso sanguigno nel sistema venoso. La stasi venosa può verificarsi in diversi siti del corpo per i seguenti motivi:

  • un aneurisma di vasi cerebrali e altre localizzazioni;
  • malformazioni reumatiche congenite;
  • violazione della funzione del ventricolo destro del cuore;
  • un attacco di cuore sofferto;
  • infiammazione dei vasi sanguigni;
  • varie malattie infettive del cuore, del cervello;
  • compressione di vene da un tumore, una cicatrice;
  • traumi;
  • fallimenti ormonali;
  • malattie polmonari croniche e bronchiali;
  • vene varicose e tromboflebiti;
  • insufficienza cardiaca;
  • prolungato rimanere a letto, per esempio, con la paralisi.

I fattori di rischio che sono di grande importanza nello sviluppo della stasi venosa sono:

  • mancanza di esercizio;
  • l'obesità;
  • uso a lungo termine di contraccettivi ormonali;
  • gravidanze ripetute;
  • consegna complicata;
  • predisposizione ereditaria a malattie di vene;
  • pesante stress fisico, psicologico;
  • lavoro in posizione eretta;
  • frequenti soggiorni in una posizione (ad esempio, lavoro al volante).

Nelle gambe

Con la stasi venosa nell'area della gamba, che è il più comune di tutti i tipi di questa patologia, c'è un significativo aumento della pressione nella superficie e nei vasi profondi. Sono allungati e deformati, il tasso di flusso sanguigno è ridotto. Nel tempo, il paziente può essere diagnosticato con "insufficienza venosa".

I sintomi della malattia sono più spesso i seguenti:

  • sensazioni di pesantezza, pressione e presenza negli arti inferiori, specialmente verso sera;
  • veloce affaticamento dei piedi;
  • l'incapacità di camminare a lungo, di stare in piedi;
  • dolore e crampi notturni nei muscoli del polpaccio;
  • gonfiore delle gambe alle caviglie;
  • pallore, cianosi delle gambe;
  • diminuzione della temperatura del tessuto locale.

Se la malattia non viene curata in tempo e i prerequisiti non vengono eliminati, la stasi venosa inizia a mostrare segni più pronunciati. Il dolore e il bruciore alle estremità diventano quasi costanti, scoppiando.

L'edema non appare in serata, ma è evidente in qualsiasi momento della giornata. I crampi possono verificarsi praticamente ogni notte, il che riduce notevolmente la qualità del sonno. Le emorragie puntiformi o più grandi nella regione di accumulo di capillari sono evidenti.

In futuro, la progressione della congestione venosa e l'inevitabile insufficienza linfovena portano a disturbi del tessuto trofico. Inizialmente, ci sono zone di iper-, ipopigmentazione, la pelle comincia a staccarsi - si formano aree di eczema. Nell'ultima fase della patologia compaiono ulcere trofiche.

Per diagnosticare la stasi venosa degli arti inferiori, è necessario contattare un flebologo o angiosurgeon. Di solito non è difficile per uno specialista esperto determinare il tipo di malattia e le sue cause sulla base di un esame esterno e interrogare il paziente sui reclami. Tuttavia, per stabilire il grado di gravità della malattia e valutare lo stato di salute generale del paziente può essere fatto solo dopo la diagnosi, che include:

  1. esame del sangue clinico generale;
  2. biochimica del sangue;
  3. analisi generale di urina;
  4. koaulogrammu;
  5. Ultrasuoni dei vasi delle gambe con dopplerografia;
  6. raramente - flebografia (con dati ecografici insufficienti).

Nel corso dell'esame, l'ispessimento del sangue, così come il rallentamento del flusso sanguigno nelle vene degli arti inferiori, la presenza di noduli, coaguli, si trovano più spesso. I farmaci per la stasi venosa dovrebbero essere prescritti solo da un medico in base ai risultati dell'esame. Nelle fasi iniziali, di regola, si può affrontare il problema con mezzi conservativi. Molto spesso, un corso di venotonick (Detralex, Venarus) viene prescritto per 2-3 mesi, strofinando le vene di creme e unguenti (eparina, Troxevasin) nell'area dei pazienti. Quando sarà necessario l'ispessimento del sangue, gli agenti antipiastrinici e i farmaci che fluidificano il sangue - sarà necessario l'eparina, l'aspirina cardio. Con edema severo, i diuretici sono raccomandati - Lasix, Furosemide, erbe con un effetto diuretico. Nei casi gravi vengono prescritti glucocorticosteroidi locali e sistemici, che guariscono gli unguenti dalle ulcere trofiche.

Metodi non farmacologici di trattamento della stasi del sangue nelle vene:

  1. indossare biancheria intima di compressione di alta qualità, bendaggio elastico dei piedi;
  2. agopuntura;
  3. hirudotherapy;
  4. doccia di contrasto;
  5. ginnastica terapeutica, esercizi speciali, passeggiate;
  6. dormire con le gambe sollevate;
  7. Fisioterapia - stimolazione elettrica muscolare, campi magnetici, elettroforesi.

Tra i rimedi popolari, il paziente sarà molto utile nel prendere e strofinare le gambe con tintura di castagne, succo di aloe e calanchoe, lozione con aceto di mele, canfora. Con lo sviluppo di un grave grado di congestione venosa, che è accompagnata da vene varicose e tromboflebiti, possono essere prescritte tecniche chirurgiche - scleroterapia, laser o legatura dei vasi, plastica venosa o flebectomia classica.

Maggiori informazioni sul trattamento della medicina popolare:

Nella piccola pelvi

Questa forma della malattia è anche molto comune. Soprattutto è diagnosticato in donne, e può minacciare con insufficiente afflusso di sangue all'utero e agli organi genitali, che provoca aborti spontanei, parto prematuro e persino incapacità di concepire. Inoltre, ci possono essere vene varicose della vescica, del retto. Negli uomini, l'iperemia passiva nella piccola pelvi causa spesso problemi alla ghiandola prostatica, allo sviluppo di adenoma prostatico, varici testicolari, ecc. Fenomeni quasi sempre stagnanti degli organi pelvici sono accompagnati da vene varicose degli arti inferiori.

I sintomi della malattia sono i seguenti:

  • dolori all'addome inferiore, nella zona dell'intestino del carattere dolente o spinto, che appaiono senza motivo e rapidamente passano;
  • aumento del dolore con fatica, contatto sessuale, durante le mestruazioni;
  • irradiazione della lombalgia, della gamba, del cavallo;
  • pesantezza, costante disagio all'addome;
  • gonfiore delle gambe;
  • sindrome dell'intestino irritabile;
  • la crescita di tutte le sensazioni spiacevoli mentre la malattia progredisce;
  • sugli stadi avanzati - forte dolore, interrompendo le prestazioni umane.

La diagnosi di patologia comprende studi clinici standard, nonché l'esame con un ginecologo (si possono identificare le vene estese della vulva e del perineo). Inoltre, il flebologo durante la visita e l'esame può anche notare le vene allargate sul lato interno della coscia, che sono causate dalla stagnazione del sangue pelvico.

È obbligatorio eseguire l'ecografia del pavimento pelvico con dopplerografia, ecografia transvaginale, con dati insufficienti - angiografia TC o RMN, venografia pelvica.

Il secondo metodo di diagnosi indicato è un tipo di esame invasivo ed è spesso condotto in concomitanza con la procedura di embolizzazione - il metodo più popolare di trattamento per la congestione e l'espansione delle vene pelviche. Il fatto è che solo nella fase iniziale della patologia, Venotonics e angioprotettori possono frenare la sua progressione. In futuro, il medico decide di eseguire un'operazione endoscopica o un trattamento minimamente invasivo - embolizzazione transcatetere sottocutanea di piccoli vasi pelvici (introduzione di spirali, sclerosanti liquidi, colla per bloccare la vena interessata). Dopo aver interrotto il trasferimento di sangue nella direzione opposta, i fenomeni stagnanti sullo sfondo della normalizzazione del flusso sanguigno vengono gradualmente ridotti, la salute degli organi pelvici è normale.

Nei vasi del cervello

La congestione cerebrale è una malattia grave e può essere diagnosticata anche nei neonati, ad esempio con l'idrocefalo. Negli adulti, tali problemi possono verificarsi non solo contro un aneurisma o un tumore alla testa, ma anche con l'osteocondrosi cervicale. I principali sintomi che possono indicare l'insorgenza di stasi intracranica sono:

  • mal di testa durante l'inclinazione e la rotazione della testa;
  • aumento del dolore alla testa con stress, assunzione di alcol, al mattino;
  • cambiamenti nelle navi del fondo;
  • vertigini e svenimenti;
  • rumore nella testa;
  • edema del viso, regione palpebra inferiore;
  • pallore, cianosi della pelle del viso;
  • pallore delle mucose della gola;
  • intorpidimento delle dita;
  • ipotensione;
  • aumento della pressione intracranica;
  • disturbi mentali.

La diagnosi di congestione venosa richiede la TC o la risonanza magnetica cerebrale con contrasto. Per identificare la causa della patologia, l'ecografia o la radiografia del rachide cervicale, l'ecografia dei vasi brachiocefalici con ecografia Doppler, in assenza di dati necessari, può anche essere prescritta per l'angiografia a contrasto dei raggi X.

Il trattamento farmacologico del ristagno cerebrale dovrebbe implicare la correzione della causa del suo aspetto e può includere:

  1. agenti diuretici per l'edema e per la prevenzione dell'accumulo di liquidi nei tessuti - Furosemide, idroclorotiazide;
  2. venotonica per migliorare il tono vascolare - Escuzan, Detralex, Fleobodia;
  3. preparati per la diluizione del sangue - Warfarin, Trombo ACC, Cardiomagnet;
  4. medicine per normalizzazione di pressione in hypotension - Kofetamin, Kofil, Kardiamin;
  5. farmaci per migliorare la circolazione cerebrale - Cerebrolysin, Vinpacetin, Stugeron;
  6. farmaci per ridurre la pressione nelle vene - Eufillin.

È molto utile massaggiare la zona del colletto, che allevia la tensione muscolare e riduce i fenomeni stagnanti. È meglio affidare il massaggio a uno specialista, e quando lo fai da solo, agisci con cura, con la mente, in modo da non farti del male. Elettrostimolazione ben collaudata, riflessoterapia, trattamento laser. Le persone utili possono essere rimedi popolari - infusi di ginkgo biloba, decotto di biancospino, infusioni di erbe decongestionanti - salvia, letto, tanaceto, sciabola.

Nel cuore

Sotto il ristagno di sangue nel cuore è intesa come una violazione del flusso di sangue in un grande cerchio, così come in polmonare - un piccolo cerchio di circolazione (ICC). Questo processo è accompagnato da ristagno e sviluppo di edema. Inizialmente, la causa della malattia può essere sia le violazioni del deflusso di sangue dai vasi polmonari, sia le malattie infiammatorie e infettive trasferite del muscolo cardiaco. Nell'infanzia, tali problemi possono verificarsi sullo sfondo delle seguenti violazioni:

  • stenosi o insufficienza della valvola mitrale;
  • altre malformazioni del cuore;
  • alcune malattie autoimmuni.

I sintomi della congestione venosa nel cuore saranno diversi in uno stadio precoce e avanzato della malattia. Così, proprio all'inizio del suo aspetto, ci sono edemi sulle gambe, che sono visivamente cospicui come tracce di calze, scarpe, una cintura sotto forma di impressioni rosse sulla pelle. Passano indipendentemente la mattina dopo il riposo o nel pomeriggio dopo alcune ore. La pelle diventa più pallida del solito, è fredda al tatto. Inizia la fragilità delle piastre ungueali, che gradualmente porta alla loro atrofia.

Più tardi, in un paziente con edema cardiaco stasi venosa diventare più pronunciato. Appaiono nel stinchi, le cosce e associati più poveri la circolazione del sangue. Con la sconfitta della circolazione sistemica è aumentata modello di vene, cosce pastose sono piccole emorragie. A poco a poco, si sviluppa un'insufficienza cardiaca e tutti questi sintomi vengono scarsamente rimossi con mezzi standard. Dimensioni bacchette e le cosce possono diventare così grande che raggiungere prestazioni incredibili (a volte solo nelle gambe ci sono più di 10 litri di liquidi edema).

Altri sintomi di insufficienza cardiaca con congestione, che sono più tipici per la patologia del piccolo circolo della circolazione:

  • mancanza di respiro;
  • palpitazioni durante l'esercizio;
  • frequente tosse secca;
  • tosse con sangue;
  • riduzione della disabilità;
  • dolore nel cuore;
  • disordini metabolici.

I seguenti metodi sono utilizzati per la diagnosi:

  1. ECG.
  2. Ergometria per biciclette.
  3. Ultrasuoni del cuore.
  4. Risonanza magnetica del cuore
  5. Analisi per determinare il livello di elettroliti, altri indicatori biochimici.
  6. Radiografia dei polmoni
  7. Ventricolografia radioisotopica.

La malattia minaccia l'aspetto di un trombo e lo ferma nel cuore o nei polmoni, che porta alla morte. A questo proposito, deve essere trattato il più presto possibile. Poiché la causa della stagnazione nel cuore è spesso una patologia chirurgica, lo smaltimento del problema si verifica solo dopo l'intervento chirurgico. Inoltre, il paziente può essere raccomandato e un trattamento conservativo (cardioterapia):

  1. Glicosidi cardiaci e ACE inibitori per ridurre il rischio cardiaco.
  2. Nitrati per ridurre il dolore al cuore.
  3. Farmaci diuretici per ridurre l'edema.

Una dieta con limitazione del sale e una diminuzione della quantità di liquido è obbligatoria, dal momento che una tale dieta aiuterà il corpo a sbarazzarsi di gonfiore più rapidamente.

Nei polmoni

Quando il flusso sanguigno nei polmoni viene disturbato, aumenta il sangue nelle vene di quest'area. Il decorso cronico della malattia provoca un restringimento del tessuto polmonare, mentre acquisisce un colore marrone. Di conseguenza, la permeabilità dei vasi sanguigni sale, il plasma nuota attraverso le pareti, si verifica il ristagno del circolo circolatorio. Inoltre, vi sono focolai di sclerosi polmonare, poiché il tessuto sano è sostituito da siti di tessuto connettivo.

I sintomi della malattia sono:

  • mancanza di respiro, tra cui - a riposo;
  • respiro affannoso, respiro sibilante;
  • suoni sibilanti nelle parti inferiori dei polmoni;
  • presenza di espettorato viscoso denso;
  • l'aspetto del sangue nell'espettorato;
  • ingrandimento della dimensione del fegato;
  • dolore del fegato durante la palpazione;
  • pastosità degli stinchi.

Per la diagnostica della stasi venosa dei polmoni applicare:

  1. Ultrasuoni del cuore;
  2. test funzionali - spirometria, peakflowmetry;
  3. analisi della composizione del gas ematico;
  4. radiografia dei polmoni.

Nel trattamento di tutti i mezzi che vengono utilizzati per il ristagno di sangue nel cuore e insufficienza cardiaca. Si raccomandano anche ossigenoterapia, broncodilatatori, mucolitici, diuretici, inalazione, terapia fisica. Con embolia polmonare persistente, la chirurgia è pianificata - protesi valvolari, valvotomia e altre operazioni.

Massaggiare con stasi venosa

Il massaggio energetico può rafforzare le manifestazioni di insufficienza venosa, quindi ci sarà la progressione della stasi venosa. Inoltre, azioni simili eseguite negli arti inferiori possono provocare tromboflebiti e trombosi con gravi conseguenze. Pertanto, quando si esegue un massaggio, è meglio agire con cautela e con l'approvazione di un flebologo.

Se la circolazione cerebrale è disturbata, il massaggio della zona del colletto aiuterà. Ottimizza il deflusso di sangue venoso, causando la diminuzione del mal di testa. Massaggi il collo e le spalle con movimenti fluidi, muovendo le mani dall'alto verso il basso. Inizialmente, viene eseguita la parte posteriore del collo, quindi le sue zone laterali, quindi la parte anteriore.

Il massaggio dell'addome con ristagno nel peritoneo e nel piccolo bacino contribuirà anche ad eliminare il gonfiore e migliorare la circolazione sanguigna. Anche i movimenti delle mani dovrebbero essere morbidi, accarezzando nella direzione intorno all'ombelico e dal basso verso l'alto. Puoi anche piegare la mano con uno "scoop", metterlo sul fondo dell'addome dal lato, spingendolo delicatamente, spingendolo dal basso verso l'alto fino ad un livello leggermente sopra l'ombelico. Ripeti dall'altra parte del corpo. Il dolore durante il massaggio non dovrebbe essere.

Esercizi di guarigione

Tra i pazienti con vene, c'è un'opinione che ogni sport dovrà essere abbandonato. Questo è un errore profondo, perché l'ipodynamia è la causa principale del ristagno del sangue nel corpo. Per migliorare il sistema venoso è necessario praticare sport mobili, ma non quelli che danno molto lavoro e sono associati a movimenti a scatti. Il paziente è più adatto per camminare, nuotare e andare in bicicletta.

Ci sono anche una serie di esercizi che aiutano a regolare il deflusso venoso:

  1. muovi le spalle, facendo movimenti circolari;
  2. fai inclinare la testa sui lati, allungando il collo;
  3. sedersi su una sedia, inclinare la testa all'indietro, rimanere in questa posizione per 1 minuto;
  4. eseguire esercizi "bicicletta", "forbici", "betulla".

Per ottimizzare il deflusso di sangue nel sistema venoso, lo yoga è l'ideale. Inizialmente, si consiglia di eseguire le lezioni sotto la guida di un coach esperto, e poi continuarle a casa, ma solo su base regolare.

Misure preventive

La migliore prevenzione dell'iperemia venosa è la prevenzione di uno stile di vita passivo. È necessario essere sempre attivi, praticare sport a prezzi accessibili, fare esercizi ginnici, fare esercizio al mattino. Con una predisposizione alla malattia delle vene nel complesso delle attività è necessario includere esercizi speciali per rafforzare i muscoli del pavimento pelvico e del peritoneo. È anche importante astenersi dall'abuso di alcool, dal fumo, praticare una corretta alimentazione senza cibo nocivo, ricco di grassi e sale. È utile seguire periodicamente corsi di assunzione di vitamine, venotonici (su consiglio di un medico), in modo che i fenomeni stagnanti anche al loro grado iniziale non progredissero e non provocassero serie conseguenze.

Sei uno di quei milioni di donne che stanno lottando con le vene varicose?

E tutti i tuoi tentativi di curare le vene varicose non hanno avuto successo?

E hai già pensato a misure radicali? È comprensibile, perché le gambe sane sono un indicatore di salute e un'occasione di orgoglio. Inoltre, è almeno la longevità di una persona. E il fatto che una persona protetta dalle malattie delle vene sembra più giovane - un assioma che non richiede prove.

Pertanto, ti consigliamo di leggere la storia del nostro lettore Ksenia Strizhenko su come ha curato il vyrikoz Leggi l'articolo >>

Siete Interessati Circa Le Vene Varicose

Farmaci efficaci per il trattamento delle ulcere trofiche sulle gambe

Struttura

L'ulcera trofica non è una malattia indipendente. Questa complicazione di alcune patologie: vene varicose, diabete mellito, aterosclerosi, linfaderma, erisipela....

Come scegliere e indossare calze ortopediche al ginocchio dalle vene varicose

Struttura

Principio di funzionamentoLe vene varicose negli arti inferiori sono causate da un disturbo circolatorio. Le pareti delle navi si assottigliano, perdono elasticità e tono....